#MyLife #DayTwenty-six “He”

Lui. Lui. Il suo viso. Le sue mani. Le sue labbra. I suoi occhi. Il suo sorriso.

Quando MP mi aveva chiesto di uscire io ero al settimo cielo. Ma la mia fastidiosa coscienza non era d’accordo con me, e continuava a installarmi nella testa dubbi su dubbi: e se mi voleva parlare di Ari? E se mi voleva parlare di EP? E se invece poi non gli piacevo abbastanza? E se si fosse messo d’accordo con il fratello per tirarmi un tiro mancino?…
Avevo paura. Paura di non essere all’altezza o abbastanza.

Erano le 15:25 e dovevo sbrigarmi, alle 15:30 avevamo l’appuntamento e io stavo morendo di ansia. Saltiamo il pezzo in cui cerco disperatamente di capire dov’è e arriviamo al punto in cui lo vedo. Alto, bello, mascella squadrata, maglietta grigia. Attraverso, mi avvicino, lo guardo, si china per salutarmi, lo bacio sulle guancie appoggiandomi con una mano alla sua spalla. Si rialza, lo guardo, e ho paura. Tremo. Ci incamminiamo verso il parco. Sorride, sorrido. Parla e scherza, camminiamo nel parco. Cerchiamo una panchina all’ombra, ma sono tutte occupate, troviamo uno spazio all’ombra pulito e ci sediamo sull’erba.
Mi avverte che non mi darà pace ed inizia a lanciarmi fili d’erba, morbidi. Rido. Era da tanto che non ridevo di gusto così. Smette di lanciarmi l’erba. Lo guardo, mi guarda, accenna un sorriso o un ghigno, non lo so. E si sdraia socchiudendo un occhio per il sole. Ed è così bello. Oscura tutto. Esiste solo lui, le sue labbra leggermente inarcate in un sorriso rubato, le sue lunghe gambe distese, la striscia di nuda pelle tra I pantaloni e la maglietta che si è ritirata visto che lui si è steso ed ha alzato un braccio sopra la testa; l’altro è adagiato aperto sull’ erba quasi ad invitarmi ad entrare nel suo mondo. Non accetto, potrebbe sembrare scortese. Invece sorrido e mi giro dall’altra parte mentre arrosisco. Mi sento viva, ed è merito suo.
Dopo poco sento la sua voce, morbida, vellutata:”Dai vieni qui, sdraiati.”
Stavolta accetto, sicura di non disturbare. Sorrido, mi stendo e poggio la testa sul suo braccio, nell’incavo della spalla. Stiamo fermi, così. Nessun fiato, nessuna parola. Solo I nostri corpi vicini, che emanano calore. Si muove. Alza la testa, si sporge poggia le labbra sulle mie. Le mie labbra si schiudono titubanti, come un fiore su schiude alla luce del mattino. Lui è la mia luce.
Il suo braccio steso, quello su cui sono poggiata si piega verso di noi. Io piego il mio. Mi bacia. Gli tocco la mano. Mi bacia. Accarezzo le sue dita. Mi prende il viso con l’altra mano e lo porta ancora più vicino. Intreccio le mie dita alle sue. E lo bacio.
Ogni tocco, un pezzo torna a posto. Ogni tocco, e mi sento sempre più “viva”.
-Hanna ♥♥♥
P.S. fatemi sapere se vi piace 😉 :*

image

#MyLife #DayTwenty-Five “Chiudi anche questo capitolo, non senza ripercussioni”.

Come già vi avevo accennato sono fidanzata,  con MP (Matteo Pallanuoto),  lui è il fratello gemello del mio ex ragazzo.
Okay, so cosa starete pensando:”Oddio ma chi cazzo è questa?! Che troia!”. E credetemi alle volte lo penso anche io. Ma vedete MP mi piace, e non pensavo potesse accadere dopo LM, non più. Mentre lui mi fa vibrare. Mi fa sentire viva. E credetemi è una delle cose più belle della vita…
Ora c’è da dire che ho fatto un bel po di cavolate prima di stare con lui. Ma lui le sa tutte.
Tanto per iniziare con EP mi sono spinta molto in là. Non è stato brutto, ma credo che sia molto meglio se lo fai con un ragazzo, o una ragazza, che ti piace almeno un po verso il tanto. Perché significa molto.
In ogni caso dopo tre settimane e mezzo di una relazione strana e a dir poco da “scopamici” mi ha lasciata.
Alla fine sono anche contenta che sia andata così perché a) era una relazione molto strana e non era quello che volevo e b) ha dato spazio a MP, quindi…
Ovviamente ci sono stata male, ma sono stata male più perché si era inventato delle scuse assurde, scuse che hanno a che fare con il mio passato che voi conoscete bene da autolesionista. È la prima cosa che gli ho detto, per essere sicura che quando lo avrebbe scoperto non reagisse male. E dato che quando ci eravamo messi insieme, avevo smesso per lui non c’erano problemi.
Il problema non è stato solo quello, lui ha avuto il tempismo di lasciarmi subito dopo che avevo litigato con LM prorpio per lui…
Quando ho scoperto che I motivi erano ben altri e che il mio ex autolesionismo era solo una scusa, mi sono sentita male. Chiusa, dimenticata, rotta.
In pratica si era stufato, mi accollavo (è vero che gli scrivevo sempre io, ma è anche vero che gli scrivevo ogni 3 dico TRE giorni) e che non ero abbastanza porca.
Pensate un po’. Credo che mi piaceva davvero, ma non lui. Quello che pensavo che lui fosse…
Comunque voglio chiudere quel capitolo. Saremo amici, se avrà le palle di riparlarmi, saremo amici… in fondo sto con suo fratello adesso e non vedo l’ora di parlarvi di lui *-*
Vi amo ragazzi, e tra poco riprenderò tutte le attività del blog :*
-Hanna

image

#MyLife #DayTwenty-Four “Alti e bassi”

Allora ciccini è da un sacco che non ci si sente… e mi dispiace.
Vi devo raccontare un sacco di cose per iniziare vi aggiorno un po’…
-non ho più un migliore amico: LM è sparito. In poche parole mi sono fidanzata con EP (Edoardo Pallanuoto) e lui si è sentito messo da parte e si è arrabbiato.
-avevo un ragazzo (EP). Mi ha lasciata per messaggio ed ora sono single.
-sono single. O meglio ERO single. Dopo che EP mi ha lasciata, suo fratello gemello, Matteo, dolcissimo, si è fatto avanti.
-Sono fidanzata.

Allora molto probabilmente non avrete capito nulla… piano piano cercherò di spiegarvi meglio…
Intanto volevo dirvi che la settimana do ritiro alla fine non è andata poi tanto male 🙂
Insomma ci ho rimediato 1 ragazzo e un bel po’ di amici. Che poi tornati sia tutto andato a puttane è un’altra storia…
Ora sono in treno, sto andando a Firenze con la scuola e sto con una delle migliori amiche sceme del mondo Koala (Marzia nuova compagna di scuola) *-*
Vi adoro ragazzi e Hanna è tornata!!
♥♥♥
-Hanna

Intervista a Shailene Woodley ♥

Giorno cicciniii ecco per voi in esclusiva….l’intervista a Shai ♥!

“Dopo essere stata la figlia adolescente di George Clooney in ‘Paradiso Amaro’ è diventata il volto perfetto per l’amore adolescienziale, puro ma complicato,  con l’aiuto di 2 film:’The Spectacular Now’ e ‘Colpa delle Stelle’.
Shailene si presenta all’intervista con i capelli cortissimi, sacrificati proprio in nome di quel ruolo di Malata di tumore.”

-È STATO TRAUMATICO TAGLIARLI?
《Avevo un po’ paura ma poi è stato liberatorio.  Ora adoro i miei capelli corti. Mi fanno sentire libera leggera. Esattamente come mi sento in questo momemto della mia vita》. [Ebbrava Shai ;)]

-SO CHE HAI GIÀ AVUTO  ESPERIENZA CON LA MALATTIA:DA RAGAZZINA HAI SOFFERTO DI SCOLIOSI.
《Ho portato il busto per due anni, era scomodo, appiccicoso, disgustoso. Lo dovevo indossare per 18 ore al giorno. All’inzio era difficile fare cose semplici, come respirare e mangiare, e ho dovuto smettere di correre, ma dovevo radrizzarmi e alla fine mi sono abituata》.

-NON DEVE ESSERE STATO FACILE, SOPRATUTTO A 15 ANNI.
《Si, ho avuto dei momenti di difficoltà,  qualche stupida ironia da parte di pseoudoamici, ma ho continuato a fare le cose che amavo fare. Non sono mai stata una party-girl… Forse non m’invitavano perché avevo il busto? Non importa, non m’interessava》.

-SEI ANCHE PIENA DI INTERRSSI, COME QUELLO PER L’AMBIENTE.
《Amo la Terra, il mondo in cui viviamo e cerco di fare il possibile per salvaguardarlo》.

-PER ESEMPIO… FACENDOTI IL DENTIFRICIO DA SOLA?
《Sì. Tutte le marche di dentifricio, anche le migliori, contengono componenti dai quali preferisco stare lonfana, come zucchero ed elementi chimici. E poi è divertente. Si può fare con il bicarbonato, la cannella e vari oli essenziali.  Faccio anche il deodorante.  Con lo shampoo, invece mi aiuta un’amica, anche se ora ho i capelli corti e lavarli è meno impegnativo》. [Sentito ragazzi? Chiedete a Shai per i dentifrici fai da te 😉 ]

-È VERO CHE TI SVEGLI URALNDO LA MATTINA?
《Si, appena mi sveglio grido a squarciagola: “Buongiorno! Gran bel giorno,  sarà un giorno eccitante!”… Cose drl genere.  Non puoi capire come parole così riescano a dare una svolta positiva alla giornata》. [Quindi ragazzi, urlate la mattina!]

-PENSI SPESSO AL FUTURO?
《No. Mi sento come se fossi appena arrivata dove sono, e voglio stare qui, esplorare nuovi capitoli, scrivere nuovi versi》. [“il sempre è fatto di tanti adesso” cit.John Green]

-MA NON PARLARE AL CELLULARE,  PERCHÉ CI HAI RINUNCIATO…
《Si, è vero》. [Ambientalista in fondo la ragazza :)]

-QUANDO HAI DECISO DI FARNE A MENO?
《Ero in Europa alla fine dello scorso anno, non mi ero portata il telefono per non pagare le tariffe internazionali:troppo costose. Ma qusndo sono tornata negli States mi sono resa conto che il cellulare non mi mancava per niente. 》. [Addio cellulare quindi…]

-HAI REGISTRATI I NUMERI DI TRLEFONO DEGLI AMICI?
《Si, certo. Come ai vecchi tempi:sull’agenda cartacea》. [Aaah santa carta :)]

-A PRORPISITO DI AMICI TI TIENI IN CONTATTO CON CLOONEY?
《Si, è un po’ come un fratello maggiore. So che se be avessi bisogno,  se succedesse qualcosa, potrei contare su di lui》.

-QUAL È STATO IL MIGLIOR CONSIGLIO CHE TI HA DATO?
《Il miglior consiglui è stato il suo esempio. Vive e respira gratitudine,  è incredibilmente ‘presente’. Fa tante cose e non parla, si occupa di cambiamenti a livello globale e sociale. Quello cha fa ogni giorno è per me una grande ispirazione》.

-POSSIAMO DEFINIRLO IL TUO MENTORE?
《Anche mia madre lo è,  è una divinità di donna. È la persona più altruista che conosca, ha sacrificato la sua vita per la sua integrità e ci vuole molta saggezza e coraggio per farlo》.[ Viva la mamma!]

-PERCHÉ RECITI?
《Perché mi fa stare bene. Perché è bello potersi esprimersi così.  Ed è divertente. 》.

-E SE NON FOSSE PIÙ DIVERTENTE, SMETTERESTI?
《Certo. Voglio divertimento nella mia vita.》. [Allora divertiti Shai :)]

-RINUCERESTI ALLA CARRIERA PER AMORE?
《Voglio amare molto e voglio amare tutto. Al momento la carriera è la cosa più importante per me, l’amore e la passione che ho per questo mestiere sono i motivi per cui faccio l’attrice. 》

Spero vi sia piaciuta… e se volete lasciate un commentino qui sotto 🙂
Bacioni ♥♥♥
-Han

image

image

SCUSE IMMENSE

Ragazzi mi dispiace tantissimo di non essere stata attiva, ora riprenderò tutto, ve lo prometto ;). Volevo anche dirvi che a breve pubblicherò un mio romanzo, mi piacerebbe molto se lo leggeste e mi diceste cosa ne pensate… Scusate ancora e Are you ready for this new start? vi devo raccontare un sacco di cose…

Con amore ❤ ❤ ❤

-Hanna

#MyLife #DayTwenty-three “Prendi la routine”

Torni a casa, e tutti quei problemi che avevi messo da parte tornano e ti soffocano, ti distruggono.<< Devi essere forte>>, ti dicevano. E tu lo eri, lo eri sempre; o almeno cercavi di esserlo…

La mia routine era semplice: mattina, commissioni e il pomeriggio o uscivo o restavo a casa con mia nonna. Spesso uscivo  cercavo di uscire, ma sempre tutto così complicato che mi passava la voglia… Un giorno sono uscita con LM…ci siamo incontrati al parco, il problema era che c’era sia suo padre che mio padre. Si ragazzi è stato un tantino imbarazzante…

Comunque ci incamminiamo su Viale *** e in meno di dieci minuti siamo quasi arrivati… sta passando una macchina, Non l’ho vista, o forse si, continuo a camminare, una mano tira il cappuccio, soffoco e poi sprofondo tra le braccia di LM. Lui mi alza il mento, mi guarda fisso, ha gli occhi pieni di lacrime e lo sguardo distrutto, ha avuto paura che succedesse davvero, che morissi li. Così penso che non vale la pena morire se fai soffrire le persone a cui tieni, soffri in silenzio e basta.

Ci fermiamo al supermercato, prendiamo una coca-cola poi torniamo verso il parco. Ad un incrocio c’è una panchina libera, ci sediamo, io metto la coca-cola in mezzo, non per dividerci ma per condividerla :). Dura 2 minuti, la prende e la sposta e si mette più vicino. Inizio a giocare con la tasca dei suoi pantaloni, lui mi fa il solletico, mi giro gli do un bacio sulla guancia. lui risponde e me ne da uno. Così come al solito gli inizio a dare dei baci sul viso, lui gira la testa, le labbra si incontrano, scossa elettrica, sono maldestre, in quello che doveva essere un bacio innocente da amici. Sposto la testa indietro, ma lui la segue, mi bacia. Socchiudo le labbra, entra con la lingua, elettroschok, mi bacia, ancora e ancora. Lo fermo, è fidanzato in fondo.

Si mette a piangere, lo stringo forte e gli tiro su il morale. Quando ci riesco andiamo al parco e iniziamo a scherzare li. Dopo poco mi fa il solletico, cado, ma lui mi regge, fa una battuta e io rido. Butto il collo indietro, la gola esposta, il corpo tramorito dalle risa; poi un bacio, timido, sul collo. Alzo la testa di scatto, incrocio i suoi occhi, mi prende il viso tra le mani mi dice <<Considerami uno stronzo, ma questo mi va di farlo>> e mi bacia. all’inizio sono rigida sempre per lo stesso motivo. Ma poi ci penso, è lui che mi ha baciata me lo posso godere no? Insomma molto probabilmente non succederà più. 

Smettiamo di baciarmi e mi fa <<Sai voglio farmi due tatuaggi sui fianchi>>. Gli chiedo quali e lui mi dice su questo fianco la data della Roma, su quest’altro la data in cui mi sono messo con Marta. Li mi sono allontanata un’attimo e l’ho fatto ragionare un po’sulla splendida cazzata che aveva detto. Su ti pare che prima mi baci e poi mi dici una cosa del genere?!?!

Abbiamo cambiato posto e ci siamo ribaciati, abbiamo trescato per qualche minuto e le sue mani sono scese di molto. Sono stata felice. Ero tutta un brivido. Poi lui ha rovinato tutto. Ha iniziato a dire che l’amava e cose così. la ciliegina sulla torta? Incontriamo la ragazza per strada…

Che giornata di merda 

Bacioni ❤ ❤ ❤ 

-Han

#MyLife #DayTwenty-two “Caro telefono…”

Caro telefono, grazie. Grazie perché senza di te non lo avrei più sentito. Non avrei sentito la sua voce, profonda nonostante non fosse ancora cambiata, perché a una certa età la voce la cambiano. Io amavo sentirlo, amavo immaginare i suoi abbracci, amavo immaginare le sue espressioni. E alle volte mentre parlava mi perdevo a seguire il suono delle sue parole che non lo ascoltavo più e a lui toccava richiamarmi a terra. 《TERRA CHIAMA HANNA》 e urlava e rideva divertito, ma non aveva mai capito perché smettevo di ascoltarlo. Parlavamo, parlavamo tanto, due ore e pensavo che l’orecchio mi scoppiasse, ma non è mai successo. Mi mancava e se mi chiamava lasviavo perdere tutto e gli rispondevo, tranne quando facevo la doccia :)…
Intanto la mia vita lì andava avanti, facevo amicizia e stavo sempre con Ele, Angy, LucaMagli, Lorenzo L’Angelo, Sve
                                 ■
Quel pomeriggio stavo con loro quando lui mi ha chiamata. Ho risposto ma quando a parlato, la voce rotta dal pianto; dolore. Tanto dolore, fisico e psicologico. E quando lui provava dolore io stavo ancora peggio… Tra una punta di dolore e l’altra facevamo pensieri maliziosi. Avevamo fatto una scommessa e io sognavo di chiedermi di baciarmi, ma sapevo che non lo avrei mai fatto, del resto era fidanzato no?…
Comunque quel pomeriggio stetti due ore al telefono, quando poi Lorenzo L’Angelo arrivò a scuotermi e a dirmi di mollarlo, LM stava meglio così gli dissi che dovevo andare.
Attaccai e sospirai.《È il tuo ragazzo?》mi chiese Lorenzo L’Angelo con una punta di malizia nella voce, 《No》risposi soffocando uma risata amara, di pura delusione. Mi guardò interrogandomi con lo sguardo, cristo se aveva degli occhi potenti…《Cioè questo non è il tuo ragazzo e ci stai due ore al telefono?!》sorrisi con tristezza, 《Si…》. Mi guardò e mi misr un braccio intorno alle spalle, con un sussuro dissi《È fidanzato…》 la voce mi moriva in gola ma lui parve non accorgersene 《Allora è come se foste amanti!!》risi di gusto e mi strinsi a lui,《Forse》. Rimanemmo in silenzio per un po’. Poi ci dovemmo separare, lui andava a casa io a fare la spesa e poi a casa, ma non me ne proeccupavo ci saremmo visti la sera stessa. Prima di salutatmi mi diede un bacio sulla fronte e disse《Non sa quello che si sta perdendo.》Lo guardai meravigliata e con voce roca e rotta dalle lacrime che stavano per sgorgare lo ringraziai. Poi girai i tacchi e me ne andai, nessuno poteva vedermi piangere.
                                  ■
La sera uscii, Lorenzo L’Angelo faceva il compleanno, così aspettammo la mezzanotte con ansia e noia, perché il gruppo sarà anche stato grande ma alle volte odioso… A mezzanotte meno 20 iniziammo a muoverci: io, mia cugina, LucaMagli, Francesco e, ovviamente, Lorenzo L’Angelo. Avevamo in programma di andare al pub e brindare con una birra, ma quando entrammo ci ritrovammo proprio i genitori di Lorenzo L’Angelo seduti, quindi brindammo con la coca cola… Lorenzo L’Angelo ci rimase di merda… facevamo il conto alla rovescia, eravamo cinque ma urlavamo tanto da sembrare venti,《3.2.1…AUGURI!》. Mi alzai lo baciai su una guancia e gli feci i miei auguri personali, in un sussurro,  auguri che poteva sentire solo lui. Dopo poco ci raggiunsero gli altri e così ce ne andammo a fare una passeggiata. Tutto il gruppo, eravamo veramente tanti ma ognuno se ne stava un po’ sulle sue. Così fui ben contenta di andarmene a dormire in fondo era stata una giornata piuttosto intensa…
-Han♥♥♥